30 novembre 2007

Il Derby

Si dice derby o stracittadina una partita di calcio giocata tra due squadre della stessa città.

Derby di Barcellona (Derby catalan), questo fine settimana giocano nell`Estadi Olímpic Lluís Companys che si trova al centro del parco del Montjuic.



Espanyol de Barcelona Gioca le parte casalinghe all'Estadi Olímpic Lluís Companys A livello nazionale nella sua bacheca figurano 4 Coppe del Re, non avendo vinto titoli europei.


Per me, il suo migliore calciatore è Raul Tamudo insieme Albert Riera.

É una squadra che gioca con molte calciatore catalano e spagnolo, di solito gioca con Kameni, Zabaleta, Chica, Jarque, Torrejon, Valdo, Riera, De la Peña, Moises, Luis Garcia e Raul Tamudo, alla fine nove spagnolo. Questo ha molto di valore perché è abituale guardare le squadre di calcio giocando con stranieri.

Per l`altro bando c`è il Futbol Club Barcelona o, più semplicemente, Barcelona (abbreviato in Barça) e gioca le partite casalinghe nel "Nou Estadi del Futbol Club Barcelona", meglio noto come Camp Nou. Oltre ad essere una delle formazioni più titolate al mondo, 18 titoli di campione di Spagna e 2 Champions League.

Il Barcellona è la seconda squadra più ricca al mondo con 290,1 milioni di euro.
Il motto della società è Més que un club ("Più di un club").

Sono pochi i calciatori spagnoli che giocano, Puyol, Xavi, Iniesta, Valdes, Bojan.


È storicamente il derby seguito con più passione dalle due tifoserie che, in caso di vittoria nella stracittadina, possono ritenere appagata un'intera stagione.



29 novembre 2007

Un po d`umore

Scrivo un po d`umore, incomincio per raccontare una storia delle fantasie sessuale.

Une delle fantasie sessuale de molte ragazze è fare l`amore di forma brutale. Arrivare a casa... che il tuo marito stia facciendo la cena...(bene, questo de per sì solo gia sarebbe una fantasie)
accostarsi a lui per dietro, strapperebbe il grembiule e fare l`amore sulla tavola della cucina... ¿Però imaginarete questo alla vita reale? con le gambe pendendo, la forchetta inchiodata nella nuca e la grattugia dil pane sotto il sedere...

Questo succede perché intentate copiare quello che guardiamo nel films, per essempio, la tipica fantasia de mescolare sesso e il cibo, come a "Nove settimana e mezza" con le fragole, la pesca in
sciroppo... andiamo...¿Che ha d` attraente fare macedonia sopra la tua coppia? perché lo
sciroppo ha una caratteristica molto poco erotica, alle tre minutti si asciuga... e resta come il Loctite. Sincero!!! Sincero!!! como nel film tagliano... però a te ti tocca andare alla doccia... con la testa incolata alla dil tuo marito.

Altre fantasia molto tipica è registrare in video, me ho raccontato una amica che era stupendo. Cosí proviamo: è "super erotico" fino che ti guardi... il tuo marito accende il T.V. , il video è tutto emozionato... e quando guardate due corpi abbracciati...¡¡grassi¡¡, dici:- Paco, hai sbagliato da film, questo è un combattimento da sumo.
- No carino, siamo noi, è la camera che fa grasso.-¿Che fa grasso?
¿e la tavola da notte perché no è grassa?

Però la dimostrazione più clara de che le fantasie mai dovrebbero farla è quando il tuo marito vuole fare l`amore al bagno. Qui la fantasia è farlo sensa rompere niente.

Per comenzare... molto, però che molto erotico... non è. Lui si mette, e rimane incastrato al bagno, con i ginocchi alle orecchie, e va il divertente y dice:-¡¡Avanti, entra!! e chiaro, come lui ha presso il migliore posto, a te ti tocca collocare il sedere sopra il tappo e il grifone nella nuca. Allora inizia il suo movimento tutto appassionato. ¡E si monta una mareggiata...! ¡Chaf, cha...! Quello pare "La Tempesta Perfetta"...

Lo brutto è che... chi c`è al bagno non è George Clooney, è il capitano Pescanova. Allora te dice:-Andiamo a provare altra posizione, dovresti collocare sopra me, in questo momento esce il tappo
e il condotto di scolo te fa ventosa... e pensi "lui ha organizzato un trio sensa avisare" e quando puoi vedere che è il tappo le dice:-¡¡Che esce l`acqua, che esce l`acqua!! e lui: "Non ti muovi, cerca il tappo... tu vai cercando.... prendi lo primo che cercate... E lui grida: ¡¡Questo non è il tappo...¡¡¡ ¿Non vedi che sono due?

Allora arriva il momento da prendere una soluzione: Carino, ¿per che non andiamo al letto?... però a dormire..... ¿eeeeh? ¡¡ Allora sí sono stanca !!!

26 novembre 2007

INFORMAZIONE

Ciao,

Per tutti i miei lettori che me reclamano scrittura faccio arrivare questa informazione:

Sono molto occupato in questo momento perche giovedì passato hanno operato mio figlio a Sant Joan de Dios, operazione da "anginas" e "carnots", sono rimasto tutta la notte insieme a lui (perché dopo le ragazze dicono che non facciamo niente...) venerdí siamo usciti a casa.
Però ho de guardare che lui non fa qualcosa rara e non puo mangiare tutto, ecc, ecc.

In generale, voi dareste tempo per potere scrivere, primo è mio figlio e aiutare mia moglie a tutto.

Quasi non dormo niente e trascino molto sogno e stanchezza.

Lui è in riposo e va tutto bene, aspetto tornare alla normalita in breve.

Grazxie e Saluti

20 novembre 2007

DIEGO IL DÌO DI NAPOLI

Oggi scrivere sopra Diego Armando Maradona, il più grande che ho visto giocare. Penso che non esisterà mai più, nei secoli dei secoli.

Piccolo, gonfio, (ieri a clase abbiamo parlato degli amici...) VITTIMA di falsi amici, Diego ha trasformato un semplicissimo pallone in arte.

Conosciuto con i soprannomi Pibe d`oro, il dieci, Pelusa, Dieguito.

Nato il 30 ottobre 1960 all`Argentina.

Alla fine del 2000 è stato eletto miglior calciatore del secolo dalla FIFA a pari merito con Pelè.

Maradona iniziò la sua carriera professionistica nell'Argentinos Juniors nel 1976.

Dopo i mondiali 1982 Maradona giocò la sua prima stagione con la maglia del Barça.

Il 5 luglio del 1984, Maradona venne presentato ufficialmente allo stadio San Paolo e fu accolto da ben sessantamila persone che pagarono la quota simbolica di mille lire per vederlo: bastarono un palleggio ed un tiro verso la porta sotto la curva B e l'entusiasmo si trasformò già in tripudio.
Nella prima stagione, però, i sogni andarono in gran parte delusi, mal supportato da una squadra di mediocre valore Maradona dimostrò quasi esclusivamente le proprie doti di funambolo, ma il suo contributo non poté essere utile per raggiungere grandi traguardi. Il Napoli disputò un brutto girone di andata e solo nel finale riuscì a raggiungere una tranquilla posizione di centro classifica.
Era chiaro che da solo Maradona non avrebbe portato il Napoli a grandi risultati e la società dovette subito correre ai ripari. L’anno successivo arrivarono in azzurro grandi rinforzi. Quella stagione finì col Napoli al terzo posto, ma era solo un anticipo del vero trionfo.

« Oh Mamma mamma mamma, Oh Mamma mamma mamma, sai perché mi batte il corazon, ho visto Maradona, ho visto Maradona, e Mammà innamorato son. » Cantavano i tifosi del Napoli.

In maglia azzurra Maradona raggiunse l'apice della celebrità, portando il Napoli ai vertici del calcio italiano ed europeo. Grazie ad un'ottima squadra e alla sua guida, il Napoli vinse il suo primo scudetto nel campionato 1986/87 (allenatore Ottavio Bianchi), stagione memorabile anche perché dopo ben trentadue anni il Napoli riuscì a battere di nuovo la Juventus al "Comunale" di Torino.
Il 10 maggio 1987 il Napoli conquistò matematicamente il suo primo scudetto. La città intera si abbandonò all'euforia ed alla festa. Maradona fu protagonista assoluto dell'impresa e coronò il sogno di vincere un titolo fino ad allora solo immaginato da tifosi e addetti ai lavori.
Il Napoli vinse anche la sua terza Coppa Italia, vincendo tutte le gare, comprese le due finali disputate contro l'Atalanta. L'accoppiata scudetto/coppa fu un'impresa che fino a quel momento era riuscita solo al Grande Torino ed alla Juventus.
Nella stagione (1987/88) il Napoli partecipò per la prima volta alla Coppa dei Campioni, ma uno sfortunato sorteggio mise contro gli azzurri il Real Madrid: i partenopei uscirono battuti dal Bernabeu per 2-0 (con lo stadio surrealmente vuoto per via di un provvedimento disciplinare), e pareggiarono per 1-1 la gara di ritorno abbandonando subito le ambizioni europee.In campionato il Napoli dominò fino alla ventesima giornata mantenendo cinque punti di vantaggio sulla seconda, ma inaspettatamente gli azzurri crollarono facendosi superare (perdipiù in casa) dal Milan di Sacchi. Maradona fu comunque capocannoniere del torneo con 15 reti all'attivo.

Italia 90 l`inizio della crisi, Maradona capitanò l'Argentina anche nei Campionati del Mondo 1990, svoltisi in Italia. Un infortunio alla caviglia pregiudicò le sue prestazioni, ma comunque fu uno dei protagonisti dei Mondiali.
L'Argentina fu quasi eliminata nel primo turno, qualificandosi solo in terza posizione. Negli ottavi di finale contro il Brasile, Maradona fu autore dell'assist a Claudio Caniggia per il gol vincente. Nei quarti di finale l'Argentina affrontò la Jugoslavia che superò ai rigori nonostante i due errori di Maradona.
Si giunse così alla partita successiva contro l'Italia, padrona di casa, e per giunta nella "tana" di Maradona, quello Stadio San Paolo da lui amato. Alla vigilia della partita, Maradona arringò i tifosi partenopei (sul cui appoggio alla Nazionale Azzurra contavano in parecchi) dicendo: "Vi ignorano tutto l'anno, e si ricordano di voi solo adesso per chiedervi un favore". Questa dichiarazione velenosa avrà, purtroppo, i suoi seguiti, con buona parte della tifoseria napoletana che prima, durante e dopo la gara, sosterrà a gran voce la nazionale argentina. La gara, soffertissima dagli azzurri, si risolse anch'essa ai rigori dopo un 1-1; questa volta Maradona segnò un tiro dal dischetto e l'Argentina si qualificò per la finale.

Nella gara decisiva, a Roma, l'Argentina perse contro la Germania per 1-0 con un rigore segnato da Andreas Brehme all'85° minuto a seguito un fallo molto discutibile su Jurgen Klinsmann. Anche in quest'occasione, Maradona si rese protagonista in negativo di due episodi: prima della partita, lanciò volgari insulti al pubblico dell' Olimpico che aveva accolto con fischi l'inno argentino; dopo la gara, in lacrime per la finale persa, accusò l'arbitro e la FIFA di aver fatto perdere la gara ai sudamericani.

Dopo ha iniziato la sua gara contra il doping e i suoi problemi di salute, ha combattuto contro la tossicodipendenza, al 2004 subì un infarto da overdose di cocaina e fu ricoverato in terapia intensiva in un ospedale a Buenos Aires.

La vita sregolata di Maradona gli comportò anche gravi problemi di obesità, le sue idee politiche e ideologie de sinistra anche problemi, ha un'immagine di Castro tatuata sulla gamba sinistra ed una di Che Guevara sul braccio destro.
protestò contro la presenza di George W. Bush in Argentina, vestendo una t-shirt con la scritta Stop Bush e riferendosi al presidente degli Stati Uniti come "immondizia umana".

I suoi tifosi hanno fatto una canzone:




Per oggi va bene ¡¡¡

19 novembre 2007

Un pò di me



Continuo con la linea operta per i miei compagni, spiego un pò di me:

Una volta abitavo con i miei genitori a Hospitalet nel quartiere di Sant Josep, andavo molto vicino a scuola dove ho fatto tutta la E.G.B., si chiamava Scuola Sant Josep e il pino.


Alla mia mamma non piacevano gli animali perchè davano tanto lavoro, fare la passeggiata, il mangiare, il veterinario e per tutto questo era vietato chiedere nessuno animale.



Mio padre un giorno è arrivato con un cane che si chiamava Nuca, razza pechinesse, era bellisima, simpatica e alla fine con la sua simpatia è rimasta a casa. Durante anni è stata l`allegria della casa.

Adesso a casa abbiamo una vasca per i pesci e mio figlio è responsàbile di dargli da mangiare.

Parlando di me, devo dire che da piccolo ero bello!!! - come no (sono la nonna), timido, magro, i capelli a caschetto e castano, d`altezza sempre alto.
Adesso penso che sono... un pò grasso¡¡¡, con i capelli neri e brizzolati... e sono più aperto e chiacchierone e cerco sempre di essere educato.
Ero un buono studente, ho letto molto. Adesso costa molto imparare e leggo poco.

Tempo fa pensavo: Quando sarò grande voglio essere poliziotto, pompiere, dottore e tutti queste professione che piacciono tanto quando siamo piccoli.
Dovrei imparare e lavorare molto dicevo alla mia mamma.
Dopo il tempo e le situazioni hanno voluto che la mia professione sia differente, adesso ho l`opportunità d`imparare italiano, una lengua che molta gente pensa che è fàcile. Ho fatto primo corso e adesso faccio secondo, posso dire che non è fàcile, sì voglio imparare fino a livello corretto dovrei e dovremmo da lavorare molto e duro.

Continuerà...

La Colpa non è dal cha cha cha


Scusate,


scusate tutti i miei lettori per non scrivere due settimana fa più o meno, la colpa non è dal cha cha cha, il mio problema si chiama OLGA, dovevo leggere un libro che si chiama Olga.


Per fare tutto di solito devo di sacrificare qualcosa, ho letto il libro ma posso dire che tornare a leggere per finire la scheda al completo.

È la storia d`una bambina che racconta tutto quello che li passa con i suoi genitori, fratello, gli amici.
Posso dire che è una bambina dolce che spiega il suo punto da vista sopra un padre assente, un fratello drogato, una madre in gambe con tutte le difficoltà quotidiane e un amico che si chiama Franco sempre presente per aiutare con le sue parole.


La raccomando a tutti i principianti della lettura italiana.

Ancora non abbiamo finito perche manca il controlino per sapere si abbiamo letto o non.

Non ho paura al controlino ma sì ho paura spiegare la storia per scritto per i tipici errori ortografici... vero?
Comunque ho imparato l`italiano un pò, hanno arrivato gli amici italiani del mio compagno da lavoro e siamo usciti per Barcellona, ho approfittato per parlare e per fare la traduzione con mia moglie che diceva che l`italiano è fàcile... ji ji ji
Saluti ¡¡¡


4 novembre 2007

La Domenica

Oggi siamo andati a Montmelo per guidare la macchina speziale per le gare. Il mio amico e sua figlia e mio figlio e io abbiamo fatto un interessante giorno.

Noi abbiamo la macchina della foto che hanno fatto gli amici (colori giallo e nero). Anche con la camera hanno fatto un piccolo film che potete guardare. Nel film si guarda una competizione con due Ferrari che alla fine hanno vinto... però hanno sofferto tropo per avanzare a noi. La qualità dil film non è molto buona ma aspetto che vi piacete.

video

Ci vediamo...